• +39 051 0472271
  • info@ap-engineering.it
In Ultime News

Reg. (UE) 2018/2005: nuove disposizioni per gli ftalati

Secondo un rapporto dell’Agenzia europea dei prodotti chimici (European chemical agency, Echa) un giocattolo su cinque in commercio nell’UE contiene ftalati, sostanze appartenenti alla famiglia di sostanze chimiche organiche.

Diversi studi hanno dimostrato la pericolosità di almeno tre di essi – Dehp, Dbp e Bbp – i quali possono causare danni allo sviluppo neurologico, al metabolismo e alla fertilità. Gli ftalati non sono solo presenti nei giocattoli ma sono ampiamente utilizzati anche per altre categorie di prodotto come i contenitori alimentari, i saponi per le mani e gli shampoo.

L’allegato XVII del regolamento (CE) n. 1907/2006 proibiva già l’immissione sul mercato di giocattoli e di articoli di puericultura contenenti DEHP, DBP e BBP. Il nuovo Reg. (UE) 2018/2005 del 17 dicembre 2018 introduce importanti novità in merito. Prima di tutto inserisce il divieto, a partire dal 7 luglio 2020, di un altro tipo di ftalato: il DIBP. In secondo luogo, sempre a partire dal 7 luglio 2020, stabilisce il divieto d’immissione sul mercato di articoli con un contenuto di uno o più dei 4 ftalati sopra citati in quantità superiore allo 0,1% in peso del materiale plastico all’interno di qualsiasi tipo di articolo.